Una nostra Alumna in corsa per l’OMS per la prima volta nella storia!

10 Ottobre 2016 Associazione Alumni_admin Categories news, Senza categoria

L’Italia il 23 settembre ha candidato per la prima volta un italiano a Direttore Generale dell’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità), in particolare una donna, Flavia Bustreo in corsa per guidare la più alta e importante istituzione mondiale del settore sanitario. Questo “primato” per noi assume un valore ancora più importante dal momento che Flavia Bustreo è un’Alumna dell’Università degli Studi di Padova laureata in Medicina e Chirurgia.


Il programma Flavia Bustreo   

Flavia Bustreo ha accolto con molta soddisfazione l’annuncio della sua candidatura, onorata che la scelta sia ricaduta sulla sua persona ma allo stesso tempo consapevole dell’enorme impegno e della grande sfida che l’aspetta dal momento che la salute globale è un ambito, non solamente medico, ma anche socio-economico. Nel suo programma emergono la necessità di rafforzare la sorveglianza capillare delle emergenze sanitarie e di studiare il ruolo dei cambiamenti climatici sulla salute, non solo nel favorire la trasmissione di malattie attraverso nuovi vettori come le zanzare, ma anche per l’impatto che possono avere sulla qualità dell’acqua, dell’aria e sulla sicurezza alimentare. Punti chiave del suo programma sono anche la salute come diritto universalmente riconosciuto a tutti gli esseri umani, indipendentemente dalla situazione economica o sociale, in particolar modo a donne e bambini, per i quali diventa cruciale quando se ne conosce il fondamentale ruolo “trasformativo" all’interno della società. L’Italia in tal senso per Flavia Bustreo è una grande fonte di ispirazione: il diritto alla salute è costituzionalmente riconosciuto e allo stesso tempo il nostro paese registra uno dei tassi di mortalità materna più bassi al mondo.

La storia di Flavia Bustreo

La candidatura di Flavia Bustreo arriva dopo una carriera ventennale nelle file dell’OMS dove dal 1994 è da sempre impegnata nella promozione, nel sostegno e nella tutela della salute delle donne e dei bambini e dal 2010 ricopre il ruolo di Vice Direttore Generale per la Salute della Famiglia, delle Donne e dei Bambini. In particolare ha contribuito alla creazione di importanti Task Force: nel 2005 la UN Task force on Millennium Development Goals (MDGs) 4 & 5 sulla riduzione della mortalità materna ed infantile e nel 2008 la High Level Task force on International Innovative Financing for Health Systems. Nel 2010 è stata alla guida dello sviluppo della Strategia Globale delle Nazioni Unite per la salute delle donne e dei bambini e ha contribuito alla realizzazione dell’Alleanza per la salute materna, neonatale ed infantile. Anche la Strategia Globale sulla Salute delle Donne, dei Bambini e degli Adolescenti, ovvero la road map che fissa gli obiettivi da raggiungere entro il 2030 è stata sviluppata sotto la sua guida.  Prima di arrivare a Ginevra ha lavorato per la Banca Mondiale, come medico specialista con bambini e adolescenti con disabilità e con Ong impegnate nei postconflitti in ex Jugoslavia e in Iraq. Dal 1 gennaio 2014 inoltre è Vice Presidente del Consiglio di Gavi, l’Alleanza per i Vaccini.

Una carriera così tanto intensa e lunga quella di Flavia Bustreo che la sua candidatura arriva oggi come naturale conseguenza di tanto impegno all’interno dell’OMS, un impegno che l’Italia Le riconosce a pieno titolo “onorandola” come italiana di questo importante primato.

Flavia Bustreo condivide la corsa per la prima poltrona dell’OMS, negli ultimi dieci anni occupata da Margaret Chan, con quattro uomini, l’etiope Tedros Adhanom Ghebreyesus, il francese Philippe Douste-Blazy, il britannico David Nabarro e l’ungherese Miklós Szócska, e un’altra donna, la pachistana Sania Nishtar.

Una grande gioia per noi Alumni dell’Università di Padova condividere questa notizia che concludiamo con la viva speranza che tra pochi mesi, quando verrà nominato il nuovo Direttore generale dell’OMS, ci sia per tutti gli Italiani un nuovo primato da festeggiare.

Fonti

http://www.onuitalia.com/2016/09/23/flavia-bustreo-corsa-per-loms-sono-la-prima-italiana/

http://www.huffingtonpost.it/flavia-bustreo/