e-Health ed Empowerment del paziente: nuove frontiere nella New Health Economy

20 Aprile 2017 Associazione Alumni_admin Categories news, Senza categoria

La New Health Economy è ormai una realtà sociale, culturale ed economica. L’Health già da anni si sta imponendo come trend di ricercasviluppo e investimento che attira grandi società operanti nel digitale come Apple, DuPont, General Electric, Google, IBM e Samsung (Fonte Pharmavoice, Gennaio 2015). La prospettiva è così promettente da coinvolgere anche aziende storicamente non impegnate nell’ambito salute. Si vedono così convergere grandi capitali nella ricerca scientifica e nell’innovazione in ambito salute così come nella riorganizzazione delle strutture sanitarie. L’e-Health e le nuove tecnologie in particolare oltre a offrire nuove opportunità di innovazione nella ricerca scientifica e nello sviluppo di prodotto, stanno offrendo tutta una serie di device, software e app che possono aiutare la pratica medica e le persone nella gestione della propria salute in stretta collaborazione con il medico. Si inizia infatti a parlare anche di Empowerment del paziente, ovvero il coinvolgimento delle persone nelle decisioni che riguardano la loro benessere.

Innovazione e salute

La rivoluzione tecnologica e digitale degli ultimi anni ha colpito anche settori vitali come la salute e la medicina proponendo ogni giorno nuovi strumenti di sostegno alla persona sia in salute che in malattia. Allo stesso modo anche la ricerca scientifica sta vivendo un momento di grande innovazione. La ricerca scientifica classica di laboratorio si sta infatti sempre più specializzando e trasformando in un nuovo modus operandi, dove vecchio e nuovo convivono in un equilibrio di sapere e innovazione focalizzato sempre alla scoperta di nuove soluzioni per migliorare la nostra qualità di vita e di salute. In questo momento di grande fermento culturale, tecnologico e di innovazione, l’e-Health sta emergendo nel mercato globale offrendo soluzioni sempre più avanzate per la prevenzione e il sostegno alla persona nelle varie età della vita e a seconda delle sue condizioni di salute. Nello specifico l’e-Health si presenta come la prova concreta e tangibile a tutti che il progresso anche digitale è sempre focalizzato ad aiutare l’uomo nella sua continua ricerca della salute e di metodologie smart e flessibili per coinvolgere ogni interlocutore nella gestione della stessa.

Che cos’è l’e-Health?

L’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) definisce l’e-Health come “l’uso combinato della comunicazione elettronica e dell’informazione tecnologica nel settore sanitario”. Si tratta quindi di tutta una serie di strumenti innovativi, tecnologici e digitali sviluppati per la prevenzione, la diagnosi, la cura e il monitoraggio delle malattie, così come per la gestione dei pazienti e l’auto-gestione da parte delle persone stesse del proprio stato di salute, del proprio benessere e stile di vita. Stiamo quindi parlando di documentazione elettronica, software per la gestione dei pazienti, delle diverse app sulla salute, di device elettronici di monitoraggio dei parametri vitali di un individuo, così come del sito di informazioni mediche e di telemedicina. L’e-Health è focalizzato su un obiettivo: fornire strumenti tecnologici e digitali sempre più efficaci, efficienti e accurati che aiutino medico, malato e individuo sano a gestire lo stato di salute del singolo nelle varie fasi di monitoraggio, prevenzione, cura e assistenza, al fine di migliorare la qualità della nostra vita così come per favorire il più facile e sicuro accesso alle cure.

Che cos’è l’Empowerment del paziente?

L’Empowerment del paziente è il termine con cui si identifica il processo di coinvolgimento del paziente nella gestione del proprio stato di salute e ormai rappresenta un’esigenza per il professionista della salute, al fine di raggiungere un rapporto con le persone più collaborativo e pro-attivo. Con l’Empowerment in pratica si vogliono superare i limiti di un rapporto medico-paziente distaccato ed estremamente professionale e coinvolgere il paziente in modo costruttivo rispondendo in primis alla sua naturale esigenza di partecipare attivamente alla gestione della propria salute. In tale ottica, lo sviluppo di sempre nuove App mediche, la nascita di nuovi siti di informazioni mediche autorevoli e l’utilizzo di software sempre più innovativi e smart nella gestione della salute rispondono ad un trend nel settore della salute che cresce in maniera esponenziale. Un trend che favorisce il coinvolgimento e la co-partecipazione attiva sia del professionista della salute che delle persone nella gestione, anche empatica, della salute e della cura.

New Health Economy: e-Health e Web i trend da seguire

Nello specifico gli investimenti della New Health Economy in tema di Empowerment del paziente confluiranno sempre più proprio nell’e-Health e nel Web. Per quanto riguarda l’e-Health abbiamo già parlato di App, software e vari device che ogni giorno vediamo entrare nel mercato, ma per quanto riguarda il Web e la comunicazione della salute se ne parla ancora poco. Sebbene la rete sia ricca di informazioni sulla salute, in realtà c’è ancora un gran lavoro da fare per offrire e garantire alle persone la qualità necessaria secondo standard orientati alla salvaguardia della salute pubblica. Negli ultimi tempi si sente spesso parlare, anche tra i professionisti della salute, di “Dr Google o Dr Web”, soprattutto in seguito alla pubblicazione delle statistiche GSK – Eurisko (2066 soggetti) che hanno posizionato il Web al secondo posto, dopo il medico ma prima del farmacista, come punto di riferimento delle persone nella ricerca di informazioni sulla salute. Questa realtà rappresenta un punto critico per tutti i professionisti del settore medico e della salute, dato che, la sempre maggiore “fiducia” delle persone verso il Web si scontra con la presenza in rete di informazioni di qualità variabile. Quindi anche il Web come riferimento per le informazioni sulla salute rappresenta un settore dell’e-Health da curare e su cui investire. Un gran lavoro per tutti i professionisti che si sentono pronti a soddisfare in modo utile esigenze e necessità fondamentali per le persone in un momento storico come questo, in cui la grande Evoluzione e Rivoluzione Digitale ha determinato notevoli cambiamenti socio-culturali anche in ambito Health.

L’Empowerment del paziente e l’e-Health rappresentano quindi una nuova sfida per le diverse figure coinvolte: non solo i professionisti e le istituzioni che tradizionalmente operano per garantire la salvaguardia della salute pubblica e la cura delle persone, ma anche le aziende che hanno dato l’avvio alla New Health Economy, così come i professionisti della comunicazione. Un tavolo di lavoro a cui saranno invitati a sedere e cooperare identità professionali molto diverse ma che dovranno confluire nell’obiettivo comune di soddisfare bisogni fondamentali dell’essere umano: vivere in salute e sopravvivere alla malattia.

Articolo di Silvia Gomirato