Innovation Ambassadors: l’esperienza diventa innovazione

16 Maggio 2017 Associazione Alumni_admin Categories news, Senza categoria

Il giorno 12 maggio 2017, alle ore 18:00, presso l’aula Paladin di Palazzo Moroni, si è svolto “Innovation Ambassadors: l’esperienza diventa innovazione”, l’evento organizzato dall’Associazione Alumni dell’Università degli Studi di Padova e Unismart Padova Enterprise.

Durante l’incontro sono intervenuti quattro Keynote Speaker per parlare di innovazione digitale e tecnologica in quattro grandi ambiti: E-Health, Sustainability, Service, People.

#Soustainability con Francesco Nalini

Nel primo intervento Francesco Nalini, Direttore Generale di CAREL Industries s.p.a. e Presidente dell’Associazione Amici dell’Università di Padova, si è concentrato sul tema della sostenibilità legata all’ innovazione. Innanzitutto, ha delineato l’accelerazione costante dell’innovazione tecnologica e dei risultati che questa ha raggiunto negli ultimi vent’ anni attraverso una panoramica generale. Poi ha evidenziato il ruolo essenziale e insostituibile della tecnologia nella nostra vita quotidiana e, come lui stesso sottolinea, oggi si parla sempre più spesso di “Internet delle cose”, ovvero la possibilità di possedere oggetti di qualsiasi tipo che elaborano algoritmi e che siano capaci di apprendere nuove funzionalità in modo sorprendente. Francesco Nalini conclude evidenziando come questa rapida crescita sta dando vita a nuove possibilità e nuove sfide, sia per le aziende, sia per le persone. Per un’azienda, come ha sottolineato Francesco Nalini, non può essere sufficiente comprare una nuova tecnologia senza avere un personale specializzato che la sappia utilizzare correttamente, poiché questa non è soltanto un mezzo innovativo bensì una novità in grado di cambiare l’intera organizzazione dell’azienda stessa. Le persone devono altrettanto tenersi costantemente informate sui cambiamenti tecnologici, continuare ad apprendere, formarsi, essere resilienti e flessibili. Insomma, aziende e persone devono sapersi costantemente mettere in gioco nel mercato dell’innovazione.

#Service con Sergio Novello

Sergio Novello, Presidente e Amministratore Delegato Sonepar Italia spa., è stato il portavoce della parola Service per l’innovazione. Sergio Novello ha concentrato l’attenzione su come la digitalizzazione sia entrata nella nostra vita di tutti i giorni cambiando radicalmente le nostre abitudini, in particolare per quanto riguarda il nostro rapporto con i punti vendita che, ormai, devono sapersi tenere al passo con l’innovazione ampliando e rinnovando giornalmente la propria proposta commerciale. Ciò ha portato, secondo Sergio Novello, a effetti positivi, come la semplificazione di molte attività commerciali rivolte ai i clienti, quanto negativi per la società, come l’affermazione dei centri commerciali come luogo di ritrovo sociale a tutti gli effetti. Novello conclude il suo intervento con una domanda importante: se l’innovazione continuerà a crescere a ritmi così veloci, come saremo tra soli vent’ anni? Il processo di digitalizzazione può essere davvero definito come un processo democratico?

#E-Health con Federico Piron

Al quesito conclusivo lanciato da Sergio Novello, è seguito l’intervento di Federico Piron, CEO e principale azionista di Khymeia, che ha parlato di E-Health. L’ospite ha saputo spiegare in modo chiaro e pratico le innovazioni più importanti in ambito tecnologico utilizzate soprattutto in campo medico per la

riabilitazione e l’assistenza dei pazienti. L’E-Health è uno dei settori meno noti al grande pubblico, un settore però in forte crescita e in cui stanno convergendo molti interessi. L’E-Health ha infatti importanti obiettivi, in primis rendere la gestione della salute, l’assistenza e la cura più accessibili e smart ma anche aiutare il malato a vivere meglio. Uno scopo che nel campo della riabilitazione si traduce nel ridare vita e indipendenza ai pazienti, rendendo possibili anche le semplici attività quotidiane che per alcuni di loro sono diventate un limite. L’esempio più importante riportato da Federico Piron è stato certamente il tema della realtà aumentata, una tecnologica che al giorno d’oggi viene sperimentata per la cura degli effetti dell’ictus e che è in grado di riattivare le sinapsi nervose del cervello che sono rimaste danneggiate a causa della malattia.

#People con Federico Visentin

Federico Visentin, Presidente e Amministratore Delegato MEVIS s.p.a., infine ha illustrato il rapporto tra Innovation e People. Da portavoce di grande esperienza e affidabilità, Visentin ha trattato un tema di cui sentiamo sempre più parlare: la digitalizzazione legata al mondo dell’industria metalmeccanica e manifatturiera. Federico Visentin, citando anche esempi di imprese estere che esercitano all’ interno del medesimo settore, ha illustrato l’attuale situazione delle aziende italiane, le quali si trovano ad essere quasi costrette a correre al passo con l’innovazione tecnologica che sta investendo l’Europa e il mondo. Nonostante i ritmi più lenti rispetto alla Germania, Federico Visentin si è dichiarato assai ottimista per il futuro, affermando che, anche se la manodopera è ormai condannata a scomparire in modo inesorabile, questo processo porterà i giovani universitari a ideare nuove chiavi di successo e innovazione per le aziende.

Innovazione tra domande e risposte: Come affrontare il futuro?

L’incontro si è chiuso con una serie di domande e risposte tra pubblico e ospiti, tramite le quali si sono raggiunte diverse conclusioni. E’ ormai assodato che il processo di digitalizzazione è inesorabile e che debbano essere proprio le aziende e le persone a decidere che atteggiamento avere davanti a questo grande cambiamento, decidere se sia giusto o sbagliato, se essere ottimisti o pessimisti. Le nuove tecnologie si stanno sostituendo sempre più al lavoro di manodopera, non solo perché sono sempre più essenziali, ma anche perché è la stessa disponibilità dei tecnici ad essere esigua. In campo medico si potrebbe affermare che l’innovazione è vitale, soprattutto per la salute e la cura dei pazienti, ed ancora essenziale, nella nostra vita quotidiana.

Come affrontare tutto questo?

Una potenziale risposta a questa domanda è racchiusa nelle affermazioni del moderatore dell’intervento, Gianni Dal Pozzo, CEO di Considi e Vice Presidente dell’Associazione Alumni dell’Università degli Studi di Padova, che in una sigla racchiude l’essenza della strada che persone e aziende stanno percorrendo insieme: B2P o Business to People. L’Innovazione, la formazione, il mercato e le aziende stanno vivendo un grande cambiamento: l’attenzione non si concentra più solo sul prodotto ma sulle persone, anzi ogni attività è ispirata dalle persone stesse. Le persone oggi sono al centro, protagoniste di tutta una serie di azioni focalizzate sul risolvere i loro bisogni e sulla loro soddisfazione, non più attori passivi di una storia scritta da pochi. Coloro che capiranno questo importante cambiamento di Focus saranno veramente i fautori di innovazione vera.

L’innovazione ha dato il via a un grande percorso di cambiamenti sociali, scientifici, culturali e di mercato. Un percorso che ogni giorno scopriamo vivendolo e facendolo, perché siamo ormai  tutti parte di questa grande Rivoluzione Digitale. Un percorso che le persone possono scrivere con le aziende per raggiungere obiettivi di grande valore. Come? Il tempo insegna ma l’uomo deve anche agire.