Seconda Tappa del Roadshow di Presentazione del Bando di concorso per l’assegnazione del premio di studio intitolato a Elena Lucrezia Cornaro Piscopia

21 Novembre 2018 Associazione Alumni_admin Categories news, Senza categoria

Martedì 20 novembre presso la Scuola di Psicologia dell’Università di Padova si è svolto il secondo appuntamento di presentazione del Bando di concorso per l’assegnazione del Premio di Studio intitolato ad Elena Lucrezia Cornaro Piscopia, prima donna laureata a Padova e nel mondo.

Inserito nel fil-rouge delle iniziative preposte alle celebrazioni degli 800 anni dell’Università di Padova, il Bando di concorso, che vede il supporto dell’Ateneo, delle Associazioni Alumni e Amici dell’Università di Padova e di Solgar Italia Multinutrient S.p.A, è stato presentato agli studenti e al pubblico presente assieme alle importanti testimonianze di due Alumne: Gaia Dall’Oglio, libera professionista e fondatrice di Sgaialand S.r.l., e Mariangela Zanni, capo comunicazione e servizi di educazione presso Centro Veneto Progetti Donna di Padova.

A mediare l’incontro l’Alumna Giada Caudullo, Vicepresidente e Direttore del Board Didattico Scientifico per le attività culturali presso Solgar Italia Multinutrient S.p.A.

Mariangela Zanni: "lavorare in un Centro anti-violenza mi ha cambiato la vita"

Mariangela Zanni, laureata in Istituzioni e Politiche dei Diritti umani e della Pace all’Università di Padova, lavora quotidianamente a contatto con le donne.

Il suo racconto empatico ha condotto il pubblico a riflessioni sul delicato tema della violenza sulle donne: nel centro dove lavora promuovono infatti una costante sensibilizzazione della popolazione riguardo i temi dei diritti della donna e della non violenza, programmando politiche di cambiamento attive, e avendo la rappresentanza del Dipartimento delle Pari opportunità della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

"In questi otto anni di lavoro il mio cambiamento personale è stato grande: lavorare in un centro anti violenza mi ha veramente cambiato la vita. Mi sono resa conto che subire anche piccole violenze quotidiane, come ascoltare dei commenti per strada indirizzati a me, non fosse una mia colpa, come prima credevo. Ho imparato moltissime cose: in primis a sospendere il giudizio, ascoltare attivamente e credere al racconto delle donne che hanno avuto un esperienza di violenza; infine ho imparato a non fare una gerarchia della violenza stessa, perchè ognuno la vive in modo individuale. Ora applico questo approccio non giudicante nella mia vita relazionale, fuori dall’ambiente lavorativo, è parte di me"



Gaia Dall’Oglio: "ho interrotto il pregiudizio portando risultati concreti"

Gaia Dall’Oglio, fondatrice di Sgaialand S.r.l., ha colpito per il suo racconto pieno di entusiasmo e determinazione, due aggettivi che ben la descrivono come persona e professionista. 

Laureata magistrale in Psicologia Clinica Dinamica, Gaia ha lavorato per molti anni nell’ambito dell’HR, sia in Italia che all’estero, ed ora è imprenditrice di se stessa con la sua agenzia di comunicazione, Sgaialand S.r.l. 

Ha parlato delle sue esperienze nel mondo delle Risorse Umane e di come il suo desiderio di miglioramento l’abbia portata ad abbandonare un lavoro a tempo indeterminato per seguire il suo sogno, ormai concretizzato e in continua crescita.

 "Lavorare per anni in un ambiente molto maschile mi ha messo a dura prova: dovevano parlare i fatti e la mia professionalità, a prescindere dal mio aspetto fisico. Il trasferimento in Arabia Saudita, dove ho lavorato in loco per un mese per conto del Ministero degli Interni a Riyadh, è stato una grande prova, avendo in capo la responsabilità dell’avanzamento di un progetto ambizioso per la mia azienda. Questo mi ha consentito di alzare la testa ancor più fieramente all’interno di una dimensione prettamente maschile, interrompendo il pregiudizio con risultati concreti" 

L’azienda di comunicazione che ha fondato è una realtà tutta al femminile e con professionalità di spessore "mamme, ragazze, professioniste forti e di valore, che mi aiutano a veicolare un messaggio positivo, di unione".

Al prossimo incontro di Promozione del Bando di concorso per l’assegnazione del premio di studio intitolato a Elena Lucrezia Cornaro Piscopia, il 22 novembre dalle 15.00 alle 16.00 presso il Campus Agripolis di Legnaro, potremmo ascoltare altre due testimonianze ed ‘esperienze
di valore’: Caterina Boccato, divulgatrice scientifica presso INAF (Padova) e Elisabetta Collini, docente presso il Dipartimento di Scienze Chimiche dell’Università di Padova. 

Ulteriori informazioni e modalità di partecipazione a questo link.