fbpx
Ripensare Circolare | La chiusura del ciclo della materia nell’economia circolare: opportunità e criticità

- 29 Marzo 2021 - 17:30

Ripensare Circolare | La chiusura del ciclo della materia nell’economia circolare: opportunità e criticità

L’economia circolare è la risposta alla progressiva eliminazione dei rifiuti e ha come obiettivo una crescita intelligente e sostenibile, anche tramite il più lungo mantenimento del valore aggiunto dei singoli prodotti.

Alla base di questa nuova politica ci sono diverse motivazioni: la crescita del consumo globale di risorse non-rinnovabili, la progressiva carenza delle materie prime, la riduzione dello spazio destinato alla raccolta finale dei rifiuti e quindi la necessità di ridurre in volume e in quantità la produzione degli stessi, il bisogno di tenere sotto controllo la contaminazione ambientale, l’attitudine sociale che si sta spingendo sempre di più verso una nuova gestione degli scarti, ecc.

La transizione verso l’economia circolare richiede però importanti cambiamenti all’interno della ‘filiera’, dal design del prodotto ai nuovi business e modelli di mercato, dai nuovi modi di trasformare i rifiuti in risorse ai nuovi comportamenti del consumatore. Questo implica un cambiamento sistemico generale e un’innovazione nella tecnologia, nell’organizzazione, nella società, nelle politiche finanziarie, arrivando a coinvolgere tutti i livelli di governance.

Le problematiche che il nuovo sistema si trova ad affrontare sono legate non solo alla necessità di nuove politiche di tipo finanziario, di più stimolanti incentivi, di un cambio nell’attitudine dei cittadini a farsi coinvolgere, ma si scontra – almeno in Italia – con una legislazione inadeguata e contraddittoria, con mancanza di norme sulle materie prime seconde, con la necessità di una semplificazione delle procedure autorizzative per promuovere l’utilizzo del materiale differenziato da avviare a riciclo. Non ultimo la necessità di definire il destino finale dei residui non altrimenti riciclabili e non recuperabili che non può essere ignorata.

Dalla terra togliamo e alla terra, anche se dopo diversi cicli e ricicli, prima o poi dobbiamo restituire.

L’economia circolare può creare nuovi mercati che rispondano alla nascita di schemi diversi rispetto a quelli tradizionali, attraverso l’uso, il riuso e la condivisione dei prodotti, e contribuendo a un loro migliore impiego, ma la sua applicazione non deve essere dogmatica e tenere conto del principio fondamentale della materia.

L’iniziativa è promossa all’interno di un più ampio ciclo dalle Associazioni Alumni e Amici dell’Università di Padova per valorizzare, far incontrare e interagire la più ampia comunità dell’Ateneo di Padova e coloro che nella loro carriera accademica e professione si sono distinti nei diversi ambiti dell’economia circolare.

Programma

17.30 | Saluti

Introduce e modera:

Raffaello Cossu, Professore emerito, Dipartimento di Ingegneria Civile, Edile e Ambientale, Università di Padova

Ne parlano:

• Maria Cristina Lavagnolo, Professore Associato Dipartimento di Ingegneria Civile, Edile e Ambientale, Università di Padova, docente di Circular and Sustainable Waste Management
Roberto Gasparetto, Amministratore Delegato di AcegasApsAmga S.p.A., società del Gruppo Hera

Q&A

19.00 | Conclusioni

Partecipazione

L’incontro si terrà lunedì 29 marzo 2021 (ore 17.30) in formato webinar, tramite la piattaforma di online conferencing Zoom.

L’accesso è libero e gratuito previa registrazione. Per registrarsi e ricevere il link di accesso, cliccare su “Iscriviti ora” e compilare il relativo modulo di adesione.

 

 

Il ciclo: Ripensare circolare

Al fine di stimolare interesse e consapevolezza di futuri studenti, imprese, professionisti, ricercatori, del settore sia pubblico che privato sulle opportunità offerte dall’economia circolare e sulle competenze necessarie per affermarsi in questo settore, le Associazioni Alumni e Amici dell’Università di Padova organizzano un ciclo di incontri online dal titolo “Ripensare circolare”.

Crediamo nell’alto valore strategico di questa iniziativa, che permette di valorizzare, comunicare e far incontrare e interagire le competenze interne in Ateneo e i profili dei propri Alumni che nella loro professione si sono distinti contribuendo all’avanzamento del settore.

Con “Ripensare Circolare” intendiamo offrire uno spazio comune, un contenitore e catalizzatore di iniziative e proposte che gravitano attorno alla sostenibilità, allo sviluppo green, al ripensamento virtuoso dell’economia.

Scopri tutti gli incontri su:

Ripensare Circolare: il ciclo di appuntamenti sull’economia circolare

Condividi