fbpx

Elenco ufficiale delle candidature al ruolo di Consigliere/a del Consiglio Direttivo dell'Associazione Alumni dell'Università degli Studi di Padova (elezioni 2021).

Il Consiglio Direttivo è l’organo che indirizza le attività dell’Associazione, indica le linee guida del programma annuale e ne controlla la realizzazione. Il Consiglio si compone di 12 membri, oltre ai Consiglieri di diritto: Magnifico Rettore dell’Università di Padova, il Presidente dell’Associazione degli Amici dell’Università di Padova, il Presidente dell’Associazione Alumni e il Past President dell’Associazione Alumni.

Dei 12 Consiglieri non di diritto, 6 sono eletti dall’Assemblea dei Soci Alumni (⟶ a questo link maggiori informazioni su come diventare Socio/a e partecipare alle elezioni) e 6 vengono nominati dal Consiglio di Amministrazione dell’Università degli Studi di Padova, sentito il Consiglio Direttivo dell’Associazione degli Amici dell’Università di Padova.

L’Elenco ufficiale delle candidature, dopo la verifica di regolarità e approvazione da parte della Commissione Elettorale, è reso noto a seguire agli aventi diritto di voto.

Per maggiori informazioni, si rimanda alla lettura dello Statuto e del Regolamento.


Paolo Abiuso

Breve biografia (clicca per leggere)

Vice President Deutsche Bank Italy (attualmente)
Intesa San Paolo (1997-2002 Parigi/Mosca)
IBM (1991-1997 Milano/Parigi/Londra)
Laurea in Scienze Statistiche
Liceo Classico Tito Livio

Motivazione alla candidatura (clicca per leggere)

Ho partecipato come testimonial di UNIPD ed ho trovato un ambiente positivo costruttivo ed aperto.

Credo di poter contribuire nel mio piccolo alla crescita ed alla motivazione dei giovani.


Nicola Basso

Breve biografia (clicca per leggere)

Ho 48 anni, sono nato ed ho sempre vissuto a Padova, con qualche parentesi all’estero. Sono sposato ed ho due bambini.

Sono un imprenditore nel settore dell’Information Technology, ho fondato e contribuito a far crescere diverse aziende tecnologiche tra l’Italia, Londra e San Francisco. Attualmente sono socio e Amministratore Delegato di Horsa Group, che consolida oltre 20 aziende di consulenza informatica e sviluppo software sul territorio Italiano. Sono anche co-founder, Investor e Board Member in diverse start up innovative in ambito digital. In passato ho lavorato per multinazionali quali General Electric e Deloitte&Touche, sia in Italia che all’estero.

Mi sono laureato in Ingegneria Gestionale con 110/110 ed ho successivamente arricchito le mie competenze con executive master in marketing e finanza.

Da sempre credo nell’importanza delle Associazioni, ho contribuito a fondare e gestire Jest (Junior Enterprise), Aligest (Associazione Laureati in Ingegneria Gestionale), OGEP (Osservatorio dei Giovani dell'Economia e delle Professioni di Vicenza). Sono inoltre Vice Presidente Confindustria Vicenza sezione Servizi Innovativi e Tecnologici.

Ho da sempre una forte passione per i modelli di leadership capaci di motivare le persone. Questo mi ha portato ad ampliare le mie conoscenze sul fronte delle risorse umane e a pubblicare un romanzo a sfondo formativo (una business novel) rivolto a chi entra nel mondo del lavoro. Inoltre ho co-fondato una start up in Silicon Valley che ha ideato una APP basata su neuroscienze e psicologia cognitiva che è in grado di individuare, attraverso degli algoritmi, il grado di motivazione intrinseca delle persone in azienda e di fornire utili suggerimenti al management.

Il mio percorso mi ha portato a sviluppare competenze in finanza, marketing, organizzazione, project management, information technology, strategia, leadership, coaching, public speaking. Parlo inglese fluente, tedesco buono.

Motivazione alla candidatura (clicca per leggere)

Mi candido perché ritengo di poter dare un utile contributo ad Alumni, che è una associazione relativamente giovane nella quale penso ci siano ancora molte strade da esplorare.

Nutro una grande passione per la nostra Università, che mi è stata trasferita a suo tempo da mia madre, laureata in medicina e professoressa universitaria a Padova. Passione che ho coltivato nel tempo mantenendo ottimi rapporti con diversi professori e attraverso un ruolo molto attivo nell’ambito della Associazione dei Laureati in Ingegneria Gestionale, che ho contribuito a fondare e che ho presieduto per diversi mandati.

Credo fermamente nell’importanza della Associazione come abilitatore attivo di un sistema di relazioni spesso sopite ma molto forti, in quanto basate su esperienze comuni vissute in un’età meravigliosa. Sono entrato in una fase della mia vita, sia dal punto di vista anagrafico che di risultato professionale, nella quale sento il dovere ed il piacere di dare, più che di ottenere. Dopo anni vissuti tra l’Italia e l’estero ho accumulato una grande esperienza ed una energia positiva che sarei onorato di mettere a disposizione di una Associazione dalle potenzialità così entusiasmanti come Alumni.

Penso di poter dare un contributo da diversi punti di vista.

Vorrei aiutare Alumni ad incrementare la visibilità ed attrattività del suo brand, allo scopo di favorire un ampiamento della base degli associati, linfa vitale di ogni associazione. Il brand Alumni va collegato ad un’emozione, l’emozione di quegli anni che per tutti noi hanno rappresentato forse il periodo più energico ed appassionante della nostra vita.

Vorrei rafforzare in Alumni la capacità di valorizzare l’enorme potenziale che c’è nella distanza tra diverse generazioni: da un lato supportare e far crescere i giovani attraverso l’accesso all’esperienza dei senior, dall’altro contaminare i senior con l’energia, le idee e i nuovi modelli di vita dei giovani. Vorrei farlo lavorando alla creazione di un sistema di relazioni di facile accesso e poco invasivo.

Mi piacerebbe, infine, valorizzare il contributo e le ricadute positive che Alumni può dare al territorio, in quanto l’Università, e Alumni di conseguenza, rappresentano il cuore pulsante della città di Padova.


Luca Bauckneht

Breve biografia (clicca per leggere)

Ho 48 anni e opero dal 1998 come manager nella gestione e nello sviluppo delle risorse umane.

Dopo la laurea in Filosofia, ho avuto la fortuna di entrare rapidamente nel mondo dell’impresa, avendo l’opportunità di sperimentare negli anni contesti diversificati per dimensione e cultura aziendale, che mi danno tuttora uno sguardo ampio e trasversale al mondo del business. Le principali esperienze sono maturate in FIAMM (azienda di produzione italiana settori energy e automotive), CDK GLOBAL (ex ADP Dealer Services, multinazionale americana area Digital) e, dal 2017, FAAC GROUP (gruppo internazionale attivo nell’industry delle automazioni e del controllo accessi).

In FAAC ricopro il ruolo di Chief People Officer, con coordinamento di tutti i processi HR a livello globale per un organico di oltre 3.400 dipendenti distribuito in 28 paesi.

Membro del Comitato Direttivo dell’Associazione Italiana Direzione del Personale (sezione Triveneto), collaboro dal 2005 con business school e università come docente e testimonial.

Motivazione alla candidatura (clicca per leggere)

Mi sono laureato in Filosofia con il Prof. Enrico Berti nel 1997, avendo in serbo il piccolo grande sogno di rimane in Università come ricercatore e professore.

Le sliding doors della vita mi hanno portato invece a intraprendere, subito dopo la laurea, la strada dell’azienda. Ho tuttavia mantenuto sempre vivo il rapporto con l’Ateneo, non solo perché convinto di potere/dovere ridare all’Ateneo e ai suoi futuri studenti parte di ciò che ho ricevuto, ma, più banalmente, per l’affetto e l’attaccamento che serbo tuttora nei confronti dell’Università di Padova.

Oltre a numerose testimonianze aziendali portate avanti negli anni in diversi dipartimenti, faccio parte del GAV di Filosofia e di Economia (dSEA). Inoltre, ho avuto numerosi incarichi di docenza occasionale per dSEA in materia di HR Management internazionale.

Credo di poter contribuire al Consiglio Direttivo di Alumni PD fornendo tre prospettive:

  • come Direttore Risorse Umane: prospettiva sul mondo del lavoro
  • come Manager che ha lavorato in gruppi internazionali: prospettiva multiculturale
  • come ex studente Erasmus: prospettiva Alumnus del Trinity College di Oxford, un benchmark di riferimento per la gestione degli Alumni

Sono da sempre convinto del potenziale dei laureati in discipline umanistiche nel mondo dell’impresa e auspico una maggiore contaminazione tra human sciences e business.


Guglielmo Bernabei

Breve biografia (clicca per leggere)

Laureato in Scienze politiche, vecchio ordinamento quadriennale presso l'Università di Padova; laureato in giurisprudenza, laurea specialistica presso l'Università di Ferrara; dottore di ricerca in diritto costituzionale (dottorato consorziato tra Ferrara, Padova, Trieste, sede legale Ferrara).

Avvocato amministrativista, consulente Ifel-Anci. Autore di svariate pubblicazioni scientifiche in tema di autonomie locale, finanza locale, regionalismo differenziato e fonti del diritto. Incarichi di DPO secondo il GDPR 679/16.

Motivazione alla candidatura (clicca per leggere)

Legato all'ateneo patavino dove mi sono laureato in scienze politiche, l'università della mia città. Promozione e valorizzazione del ruolo dell'università di Padova nel contesto in cui opera. Le università, specie nel post-pandemia, avranno un ruolo strategico nel rilancio del territorio euganeo nel suo complesso. In questo senso va valorizzata ed incentivata la presenza dell'associazione Alumni con proposte di rilancio e di crescita del senso di appartenenza.


Davide Bocca

Breve biografia (clicca per leggere)

Durante la carriera universitaria ho avuto il piacere e l'onore con JEst (junior enterprise degli studenti di Ingegneria Gestionale di Vicenza) di partecipare all'organizzazione dell'evento Welcome Alumni 2015, prima pietra miliare della costituzione dell'Associazione Alumni di Padova. Tante attività ho svolo in JEst, ma sicuramente la più stimolante e utile è stata proprio quest'ultima. Ho avuto modo quindi di collaborare attivamente con il prof. Vinelli e con tutto il team dedicato all'evento, oltre che poter conoscere personalità importanti come Vittorino Andreoli e Antonia Arslan, personalità che rendono Padova importante nel mondo.

Dopo la laurea in Ingegneria Gestionale nel 2016, continuando un po' il percorso intrapreso in JEst, mi sono cimentato nel lavoro di consulente.

Dal 2016 al 2018 ho lavorato in Sintesia, una piccola società di consulenza di Vicenza che aiuta le aziende del territorio all'applicazione dei temi della Lean Production, tema sempre poco conosciuto e praticato nelle aziende del territorio.

Dal 2018 invece lavoro in KValue, azienda di consulenza sempre di Vicenza, dove mi dedico alla consulenza in ambito Operations (produzione e logistica). Dal 2018 il mio focus si è sempre più spostato verso la digitalizzazione, aiutando quindi le aziende clienti ad avvicinarsi al mondo della industry 4.0. Il mio compito è quindi quello di avvicinare e consigliare le aziende su quale soluzione possa aiutarle ad efficientare costi e processi, in ottica di sviluppo e crescita.

Motivazione alla candidatura (clicca per leggere)

Fin dal 2015, quando ho partecipato all'organizzazione dell'evento Welcome Alumni come studente, mi sono appassionato all'Associazione, e ho apprezzato quell'impulso positivo. Desidero quindi fortemente mettermi di nuovo in gioco e cercare di offrire tutte le mie competenze per migliorare l'associazione e diffonderla sempre di più tra tutti gli ex studenti dell'Università di Padova.

Se sarò eletto come consigliere mi impegnerò nel:

  • incentivare la ricerca di lavoro all'interno dell'Associazione, andando a coinvolgere il servizio Career dell'Ateneo. Credo sia importante aiutare gli Alumni che cercano o valutano la ricerca di una nuova posizione. Questo può essere fatto attraverso il network creato dall'Associazione Alumni, e tutti i servizi e gli uffici Stage e Career presenti all'interno dell'Università.
  • stimolare e promuovere i corsi di specializzazione dell'Università di Padova all'interno del network. Sempre in sinergia con gli altri servizi dell'Università, credo sia importante aumentare l'appeal e promuovere più efficacemente i corsi di specializzazione, i master, e tutte le opportunità formative che può offrire l'università di Padova. Molti Alumni potrebbero trovare interessanti e formativi i corsi offerti, e potrebbero proporli a colleghi o conoscenti.
  • aiutare e stimolare l'Università a rimanere al passo del mercato. Gli Alumni, con la loro visione poliedrica e ampia del mondo del lavoro, potrebbero aiutare l'Università ad aggiornare i propri corsi formativi avvicinandoli alle necessità del mondo del lavoro. Questo approccio ad alto valore potrebbe rendere molto più appetibili i neolaureati, e li renderebbe molto più pronti nel momento di entrare nel mondo del lavoro.

Matteo Camelia

Breve biografia (clicca per leggere)

Nella vita di tutti I giorni mi occupo di disegnare modelli e processi nel settore bancario: dopo 6 anni come consulente in CRIF SPA sono di recente passato in Aidexa, una startup che si pone come obiettivo l’erogazione rapida di credito alle piccole e medie imprese italiane. Parallelamente a partire dal 2014, con la carica di vicepresidente e dal 2016 con la carica di presidente mi sono occupato dell’Associazione Alumni della Scuola Galileiana.

Entrambi i percorsi hanno la medesima radice: l’Università di Padova ed in particolare la Scuola Galileiana. Dal 2009 al 2014 ho infatti frequentato la classe di Scienze Naturali presso la Scuola Galileiana durante il mio percorso di studi in Matematica. A questo ho unito nel 2015 un master in Finanza Quantitativa svolto presso il Politecnico di Milano.

A livello più personale amo lo sport, cerco di correre o andare in bici il più spesso possibile e quando posso faccio volentieri qualche giorno in montagna.

Motivazione alla candidatura (clicca per leggere)

La mia carriera e la mia vita adulta devono molto ai miei studi presso l’Università: da un lato infatti la qualità del percorso accademico che ho avuto l’opportunità di svolgere mi hanno permesso a livello professionale di intraprendere la carriera che desideravo, dall’altro l’esperienza di vita di andare via di casa e passare 5 anni in una città universitaria come Padova, per di più facendo “vita di collegio” grazie alla Scuola Galileiana, mi hanno permesso di stringere rapporti di amicizia profondi e duraturi.

Per questo motivo percepisco l’importanza degli Alumni: rappresentano sia un’occasione per mantenere vivi dei rapporti e costruire opportunità di networking basate su un vissuto comune; sia d’altra parte rappresenta un’occasione di restituzione all’Università e al territorio.

Ho maturato esperienza pluriennale come presidente di una Associazione Alumni, quella della Scuola Galileiana, che seppur di diverse dimensioni persegue attivamente questi due linee strategiche da anni: credo quindi di avere competenza sia orizzontale sulla definizione di priorità ed obiettivi, sia verticale nella messa a terra di progetti volti a perseguire questi obiettivi.

Se eletto, metterò a disposizione dell'Associazione le competenze maturate negli anni e tutto l'impegno necessario per far crescere l'Associazione Alumni nella direzione indicata dal Presidente.


Giada Caudullo

Breve biografia (clicca per leggere)

Mi sono laureata in Psicologia Clinica, con un piano di studi orientato sulla psicologia biologica e fisiologica. Successivamente all'iscrizione all'Ordine degli Psicologi della mia Regione, ho iniziato la mia operatività di formatrice presso il Gruppo Solgar Italia prima verso farmacisti e biologici nell'approccio al consiglio, alle esigenze della salute della Persona e successivamente come Direttrice del board didattico-scientifico ed iniziative culturali. Sono stata allieva del Prof. Vittorino Andreoli nell'istituire un Centro Studi sul Bendessere™ , disciplina di supporto allo studio della Nutraceutica del Gruppo aziendale, di cui attualmente sono altresì Vicepresidente.

Motivazione alla candidatura (clicca per leggere)

Come Alumna e come rappresentante della nostra Società che ha sostenuto l'Associazione tramite eventi congiunti con l'Ateneo, penso potrei dare un contributo nel portare idee innovative di divulgazione tra scienza, psicologia e benessere, allargando la rete degli Alumni anche con altri esponenti nazionali ed internazionali con cui collaboro.


Stefano Costa

Breve biografia (clicca per leggere)

Dopo la Laurea in Ingegneria Elettronica, ho trascorso i primi anni di lavoro progettando e coordinando team di progetto della parte elettronica di sistemi di conversione di energia, presso una grande azienda italo-francese (SOCOMEC Group).

Nel 1997 ho fondato Bluewind assieme ad un collega (tuttora socio). Bluewind è una società di consulenza per la progettazione di sistemi elettronici, impegnata con Aziende in Europa e Stati Uniti nello sviluppo di soluzioni hardware e software ad alta complessità con requisiti di Sicurezza Funzionale e Cybersecurity. Sono ora Direttore dell'Ingegneria e Socio di Bluewind.

Oggi Bluewind impegna 12 persone, quasi tutti Laureati in discipline scientifiche all'Università di Padova, e collabora con i dipartimenti di Ingegneria Elettronica e Matematica dell'Università di Padova. Accoglie ogni anno due o quattro studenti in Tesi di Laurea.

Ho tenuto corsi e workshop su vari argomenti specialistici e sul tema generale dell'organizzazione Agile nei contesti di sviluppo di tecnologia avanzata e sfidante.

Motivazione alla candidatura (clicca per leggere)

Sono molto convinto dell'importanza di questa Associazione quale naturale completamento del percorso Universitario. L'Università di Padova (come altre istituzioni Universitarie in Italia) è un'organizzazione complessa che interagisce con il territorio e con le persone in molti modi diversi. L'Associazione Alumni può essere ormai considerata una delle "punte di diamante" da questo punto di vista. Sono almeno due le funzioni che ritengo possano essere svolte al meglio da Alumni, e questi anni di attività ne sono la prova: garantire visibilità e prestigio all'istituzione Universitaria, e dare continuità al dialogo fra Laureati e Università anche molti anni dopo la Laurea, in entrambe le direzioni.

Oltre a questo naturalmente tutta una serie di iniziative in collaborazione con altri Enti Universitari e nel Territorio, con lo scopo di dare opportunità agli Studenti durante il loro percorso di studio.

Ritengo di poter dare il mio contributo in termini di tempo ed idee in questo senso, avendo contatti quotidiani con molte realtà imprenditoriali e istituzionali in Europa. Sono anche impegnato da molti anni in Associazioni Culturali, e questa consuetudine mi ha fornito molti strumenti di analisi e gestione delle organizzazioni no profit.


Beatrice De Bacco

Breve biografia (clicca per leggere)

Sono nata e cresciuta a Treviso dove ho frequentato le scuole pubbliche cittadine. Ottenuto il diploma di maturità classica al liceo “Antonio Canova” ho trascorso 6 mesi a New York per migliorare la conoscenza della lingua inglese. Rientrata in Italia mi sono trasferita a Padova, dove poi mi sono laureata in Scienze Politiche nel 1995. Gli anni Padovani sono stati intensi, impegnativi e ricchi di gioie e soddisfazioni, bagaglio che porto con me con un sentimento di riconoscenza verso l’Ateneo, i suoi docenti e alcune amicizie consolidate durante gli studi.

La mia vita lavorativa, dopo un periodo di orientamento trascorso frequentando 2 corsi di perfezionamento dimostratisi poi, nella costruzione della mia carriera, utilissimi, si è spostata nel veneziano dove ho lavorato per 10 anni nel sistema delle Camere di Commercio "con uno sguardo verso Bruxelles”. Fatta la “gavetta’ nel Dipartimento Formazione/Informazione del Centro Estero delle Camere di Commercio del Veneto, mi sono poi occupata di progettazione europea nel Dipartimento Politiche Comunitarie (Eurosportello Veneto) dello stesso CEV. Questo lavoro mi ha permesso di spaziare dalla progettazione comunitaria all’organizzazione di eventi di partenariato, dalla formazione alle imprese in materia di finanziamenti comunitari all’informazione sulle opportunità derivanti dal mercato unico e sulla normativa europea.

La mia determinazione, alimentata da un ambiente lavorativo stimolante e molto dinamico mi ha consentito di arrivare in pochi anni alla posizione di responsabile del Dipartimento con mansioni di coordinamento e di controllo e di gestione delle relazioni verso l’esterno (in ambito nazionale, europeo, internazionale). Nel 2008, per motivi personali ho rassegnato le dimissioni e mi sono trasferita a New York da dove, grazie agli ottimi rapporti di stima e fiducia reciproca costruiti negli anni con i colleghi e con i miei superiori, ho continuato a collaborare con l’ufficio in Italia come “reference point” per le imprese venete negli USA. Questa nuova attività ha trovato spazio all’interno di EABO Inc., uno studio di consulenza per le imprese americane interessate ad investire in Europa e vice versa.

Nel tempo libero mi dedico ad attività di volontariato in ambito culturale e sociale. Amo la musica, in tutti i suoi generi, la prosa, il balletto e lo sport, che pratico abitualmente anche per coltivare le pubbliche relazioni. Sono felicemente sposata e mamma.

Motivazione alla candidatura (clicca per leggere)

La motivazione che mi spinge a candidarmi per il secondo mandato a Consigliere nel Direttivo dell’Associazione Alumni UNIPD nasce dalla convinzione che penso sia importante dare continuità al lavoro fatto finora dal Consiglio che negli anni si è dimostrato coeso e competente nella sua multidisciplinarietà.

In questo particolare momento, soprattutto in vista del 2022 in cui celebreremo gli 800 anni della nascita del nostro glorioso Ateneo, credo che un Consiglio Direttivo affiatato, rodato, e competente sia la ricetta giusta per realizzare quanto abbiamo programmato e per stimolare e ideare nuove iniziative sulla linea che ci siamo dati con il piano strategico 2021-2023. Viste le competenze che ho maturato nella mia vita professionale in campo organizzativo e gestionale e l’esperienza fatta in questi tre anni partecipando in presenza o da remoto ai CD, ai gruppi di lavoro (gruppo lavoro Revisione Statuto) ai 3 comitati di valutazione dei premi messi a bando da UNIPD in collaborazione con l’Associazione Alumni (nello specifico il Premio di studio intitolato a Elena Lucrezia Cornaro Piscopia 1a, 2a, 3a edizione), desidero presentare alla Commissione Elettorale la mia candidatura per un secondo mandato.

Sono consapevole dell’impegno che tale incarico richiede, ma l’entusiasmo e la voglia di contribuire, dedicando parte del mio tempo, alla crescita e al successo dell’Associazione e delle iniziative che promuove, è sprone a continuare. Metterò quindi a disposizione dell’Associazione le mie competenze, conoscenze e energie per promuovere la storia e la cultura del nostro Ateneo, aumentare e consolidare il legame tra gli Alumni e con gli Alumni all’estero (East Coast degli Stati Uniti), facilitare la creazione di nuove sinergie a supporto delle attività dell’Associazione e dell’Università, stimolare azioni di “giving back” e di fundraising a supporto di progetti basati sui valori e gli obiettivi che accomunano la nostra grande Community.


Roberto de Luca

Breve biografia (clicca per leggere)

Diplomatosi al Liceo Classico, dal 1963 al 1970 ha prestato servizio presso il 501° Reparto Servizi Logistici Operativi della 1^ Aerobrigata I.T. raggiungendo il grado di Capitano.

Laureatosi nel 1970 in Chimica Industriale preso l’Università di Padova, ha svolto tutta la sua successiva attività lavorativa nell’industria farmaceutica ricoprendo posizioni diverse nell’ambito della Produzione, dell’Assicurazione di Qualità e della Logistica di importanti aziende (Istituto Biochimico Italiano, Glaxo, Fidia, Boots Healthcare) e oggi è Amministratore dello Studio Logic, che svolge attività di consulenza e formazione.

È stato per lungo tempo membro della commissione tecnica di Farmindustria.

Ha fondato con alcuni colleghi il Gruppo di Studio di Logistica Farmaceutica.

È delegato per il Veneto e il Trentino Alto Adige dell’AFI (Associazione Farmaceutici dell’Industria).

Presso il Dipartimento di Scienze del Farmaco dell’Università di Padova tiene da oltre 25 anni corsi di Economia, Organizzazione e Qualità, nell’ambito della Scuola di Specializzazione in Farmacia Ospedaliera ed è condirettore del primo corso universitario di Alta Formazione in Logistica Farmaceutica, giunto quest’anno alla decima edizione.

Presso il dipartimento di Agronomia ha tenuto, per tre anni, un corso sulle Tecnologie dell’Imballaggio per i corsi di laurea in “Scienza e Tecnologia degli alimenti” e in “Tecniche erboristiche”.

È autore di numerosi articoli ed interventi su argomenti inerenti la logistica, la produzione e l’assicurazione di qualità, nonché sull'industria farmaceutica e il relativo indotto nel loro insieme.

Motivazione alla candidatura (clicca per leggere)

Orgoglioso dell’appartenenza all’Università di Padova, sulla base delle competenze acquisite, ritengo di poter contribuire in modo significativo alla vita dell’Associazione anche sul piano organizzativo, oltre che continuare a collaborare alla formazione dei giovani, aspetto che mi trova già impegnato con l’attività di mentoring.


Pietro de Michieli

Breve biografia (clicca per leggere)

Sono stato studente presso l'Università di Padova dal 1987 al luglio del 1992 quando ho conseguito la laurea in ingegneria elettrotecnica con il massimo dei voti e la lode. Ho mantenuto da sempre un legame affettivo particolare con l'Università, anche perché alcuni degli attuali docenti sono stati miei cari compagni di corso e nei primi anni della mia carriera lavorativa ho favorito e attivato diversi programmi di collaborazione aziende-università. Sono un entusiasta mentor e ritengo che tale programma sia una brillante idea per avvicinare i giovani al mondo del lavoro. Attualmente lavoro in Germania in qualità di amministratore delegato di una multinazionale con sede a Dusseldorf.

Motivazione alla candidatura (clicca per leggere)

Le mie motivazioni principali sono scritte nella mia storia. Qualora fossi eletto sarà mia cura favorire la internazionalizzazione della associazione considerando che conosco molti Alumni in diverse parti del mondo e sempre tra tutti resta il legame particolare di avere frequentato una tra le Università più antiche e più prestigiose al mondo.


Massimiliano Franz

Breve biografia (clicca per leggere)

Ho 48 anni, dopo aver conseguito il diploma di maturità classica al Liceo Ginnasio Tito Livio Padova ho proseguito i miei studi presso l'Ateneo Patavino in ambito umanistico fino a conseguire la Laurea in Lettere Moderne nel 1997.

A ideale completamento di tale percorso ho quindi frequentato un corso post-lauream presso la Fondazione CUOA di Altavilla Vicentina incentrato su Comunicazione e New Media.

Sono quindi entrato in azienda e dal 1999 lavoro nell’ambito della Comunicazione d’impresa.

Oggi sono Group Communication Director del Gruppo Carraro.

Un ultima nota, che ritengo interessante: nel 2015 sono stato speaker al TEDx Padova con un intervento incentrato sull'importanza dei Valori in azienda. https://www.youtube.com/watch?v=4Elok5fnoXk

Da quel momento in poi sono sempre rimasto legato al mondo TEDx locale fino a diventare speaker coach e presentatore di TEDxCortina https://tedxcortina.org/

Motivazione alla candidatura (clicca per leggere)

Grazie alla mia posizione privilegiata all’interno delle organizzazioni, ho avuto l’opportunità di capire a fondo il funzionamento di una realtà aziendale, toccando con mano molteplici aspetti: da questioni economico-finanziarie a contenuti puramente commerciali, da relazioni interne all’azienda ad eventi rivolti ad interlocutori prestigiosi. Ho quindi potuto dialogare con diversi target, ogni volta con il linguaggio e gli strumenti più appropriati.

Ho ritenuto opportuno proporre la mia candidatura perché da un lato sono persona curiosa e sempre pronta ad avere nuovi stimoli dall'altro perché ritengo di poter contribuire con le mie competenze alla crescita dell'Associazione.


Giuseppe Ieva

Breve biografia (clicca per leggere)

Giuseppe Ieva, nato in Andria (BA) il 30.11.1952. Laurea in Medicina UNIPD 1977 Specialista ORL Audiologia e Foniatria UNIPD.

Ha lavorato come Ospedaliero presso O.C Este e Monselice. Attualmente in pensione e libero professionista.

Membro Rotary e del Comitato Gemellaggi città di Este. Conoscenza lingua inglese. Associato Alumni sin dalla sua fondazione, Socio Ordinario Alumni n°16 anno 2021. Atleta master seniores Fidal Veneto e proponente con il prof Uguagliati della iniziativa evento sportivo di Atletica leggera per gli 800 anni UniPD.

Motivazione alla candidatura (clicca per leggere)

Essere laureato UNIPD mi da insieme orgoglio di appartenenza e sensazione di gratitudine per la Università che mi ha formato culturalmente e professionalmente. Con la mia esperienza professionale e di vita associativa e sportiva conto di poter dare un contributo ad Alumni: sia ai "vecchi" Alumni sia alle giovani generazioni, con il mio bagaglio professionale, di vita associativa ed etico. Penso che promuovere orgoglio di appartenenza e collaborazione tra Alumni patavini e con Alumni di altre Università italiane ed estere sia uno degli elementi che caratterizza una "Grande" Università internazionale come Padova.


Laura Lago

Breve biografia (clicca per leggere)

Ho maturato una strutturata esperienza nel settore del risparmio gestito, nell’ambito dei fondi alternativi immobiliari presso BNP PARIBAS REIM ITALY, Società di Gestione del Risparmio italiana della banca francese BNP Paribas, curando, fino alla fine del 2020, i rapporti con gli investitori professionali dapprima come Client Manager e poi come Head of Investor Relations & Client Service.

In precedenza mi sono occupata di fondi pensione negoziali, settore che ho visto nascere in Italia, prima come Sales Manager di una società dedicata del gruppo RAS-ALLIANZ e successivamente come Institutional Client Manager di una società del gruppo Banca Nazionale del Lavoro poi passata ad Accenture. Il mio esordio professionale nel 1989 è stato nel comparto assicurativo come Area Manager di SAI Assicurazioni.

Dal 2014 al 2018 sono stata socio e presidente di YouInvest, PMI innovativa attiva nella formazione finanziaria in seguito fusa in Wide Data Management del gruppo Wide Care.

Sono nata in Veneto nel 1965 dove ho avuto il piacere di crescere in una splendida cittadina murata – Castelfranco Veneto – e laurearmi presso l’antica Università di Padova in Scienze Politiche con indirizzo internazionale.

Nel tempo, dopo una tappa in Sicilia, il lavoro mi ha portata a Milano dove vivo da oltre vent’anni con mio marito Marco e nostra figlia Virginia.

Motivazione alla candidatura (clicca per leggere)

Ho avuto il privilegio di lavorare per trent’anni in società di prestigiosi gruppi internazionali dove ho avuto modo di vivere e vedere la realtà aziendale dal punto di vista manageriale: ora mi piacerebbe cambiare prospettiva, poter contribuire come membro del Consiglio Direttivo di Alumni per condividere l’esperienza vissuta anche a beneficio di altri.

Essere membro di un Consiglio Direttivo è a mio avviso una forma di impegno civile, un modo per diffondere e consolidare valori volti a migliorare il mondo della ricerca, del lavoro e più in generale la società per le future generazioni.

Pur vivendo a Milano ho sempre mantenuto un forte radicamento nel mio Veneto anche per grande amore che la mia famiglia mi ha sempre trasmesso per questa regione, per i suoi valori, per la cultura del fare. Mi sento molto legata all’Università patavina, in particolare alla facoltà di Scienze Politiche dove ho avuto modo di formarmi, di vivere una grande apertura verso il mondo, di trattare con largo anticipo temi di globalizzazione e di equilibri globali oggi così attuali. Se il mio profilo potesse essere utile per Alumni sarei lieta di salire a bordo.


Andrea Lion

Breve biografia (clicca per leggere)

Sono Andrea Lion, 32 anni nato e cresciuto a Padova. Ultimo di tre fratelli e con genitori che hanno girato l'Italia abitando dove il lavoro portava il papà. Sono sposto con Angela e abbiamo una casa in costruzione.

Mi sono diplomato al liceo scientifico nel 2008 a Padova e ho avviato gli studi in Ingegneria Gestionale arrivando alla laurea con lode nel 2013. Ho intrapreso quindi il dottorato di ricerca sempre a Padova sui temi dell'Operations Management e della sostenibilità affiancando alla ricerca tradizionale progetti di analisi/consulenza con aziende pubbliche e private e lavorando in squadra anche con professionisti degli atenei di Firenze e Milano.

Terminato il dottorato ho avviato un progetto di ricerca semestrale in collaborazione con il Cuoa Business School. Da dicembre 2017 mi occupo di material planning e project management per l'area industriale di Bottega Veneta, rispondendo al Production & Purchasing LG Operations Manager.

Ho sempre affiancato attività extra allo studio, convinto della necessità di maturare competenze soft oltre che hard: negli anni universitari sono stato socio e responsabile JEst (Junior Enterprise degli studenti di ingegneria gestionale) e ho speso e spendo tutt’ora volentieri il mio tempo nell’associazionismo cattolico con coinvolgimento e ruoli di responsabilità sia a livello locale che regionale e nazionale. Mi sono occupato per anni della realizzazione di percorsi formativi per giovani e ragazzi e ho lavorato spesso all'organizzazione di eventi con anche migliaia di persone.

Mi piacciono i libri gialli, la corsa e quando posso mi ricavo del tempo per seguire qualche mini formazione su argomenti di interesse (ultimamente l'Intelligenza Artificiale e il mondo della digitalizzazione della Pubblica amministrazione).

Motivazione alla candidatura (clicca per leggere)

Oggi più che mai sono convinto dell’importanza dei legami e della creazione di alleanze.

Grazie al dottorato ho colto quanto il collegamento tra Università e mondo del lavoro sia prezioso, indispensabile ma talvolta anche fragile.

Ho guardato con interesse alla nascita di Alumni intravedendo un grosso potenziale tanto per l’Università quanto per tutte le donne e gli uomini che nelle sue aule si sono formati.
Vorrei portare la mia storia e soprattutto l’esperienza di responsabile associativo vissuta personalmente a servizio di Alumni.

Sono convinto della necessità di potenziare la presenza capillare di Alumni nelle realtà lavorative dei laureati patavini, lavorando magari su incentivi ad hoc o accordi particolari.
Vorrei che Alumni aumentasse i momenti di confronto, approfondimento e crescita per tutti i professionisti rispondendo a necessità magari ad oggi solo intuite e non chiaramente formulate.

Vorrei che si potenziasse ulteriormente il gran lavoro che già si fa nell’accompagnare gli studenti nel mondo del lavoro, insieme agli uffici di ateneo e alle altre realtà attive.
Immagino ancora un lavoro costante sulla promozione dell’immagine e del brand dell’associazione che a solo 6 anni dalla nascita non si può dare per concluso.

Infine credo nella necessità di continuare a ricordare chi sono le grandi menti che hanno lasciato il segno nella storia dell’Italia e talvolta del mondo grazie anche alla formazione ricevuta in università.

Sento forte insomma sia la necessità di restituire il molto ricevuto dal mondo universitario sia la voglia di poter contribuire attivamente ad un progetto grande e importante per così tante persone e per il territorio.


Giacomo Marabiso

Breve biografia (clicca per leggere)

Sono Giacomo Marabiso, attuale Segretario Generale di ICCS, Camera di Commercio Italiana a Singapore.

Mi sono laureato presso l’Università degli Studi di Padova alla Facoltà di Scienze Politiche nell’anno 2008, e successivamente, ho completato il Master in Innovazione d’Impresa presso la Fondazione CUOA.

Per il periodo di training previsto dal Master, nel giugno del 2009, sono entrato in contatto con la realtà della Camera di Commercio a Singapore, presso la quale ho svolto uno stage di 6 mesi, a conclusione del quale ho deciso di rimanere a Singapore.

Grazie a questa esperienza, sono entrato in contatto con la realtà imprenditoriale locale, partecipando così ad un progetto per la concettualizzazione e il lancio di un nuovo marchio di moda per i mercati asiatici.

Nel 2010 sono stato nominato Liaison Officer di SIMEST per i Paesi ASEAN, Korea e Taiwan. La collaborazione con SIMEST mi ha permesso di ricominciare a collaborare con la Camera di Commercio Italiana a Singapore, e nel 2012 ho accettato l’incarico di Business Development Manager presso la stessa.

Il ruolo con SIMEST e la successiva nomina in Camera di Commercio mi hanno avvicinato alle diverse realtà imprenditoriali italiane, e di creare un solido network di relazioni d’affari a Singapore e nei Paesi ASEAN.

Nel 2015 sono stato nominato Segretario Generale della Camera di Commercio Italiana a Singapore, ruolo che ricopro tuttora, e nel luglio 2019 sono stato eletto Rappresentante dei Segretari Generali delle 82 Camere di Commercio Italiane all’Estero.

Il ruolo di Rappresentante dei Segretari Generali mi ha dato l’opportunità di ampliare i miei contatti Istituzionali in Italia e di entrare in contatto con tutto il network delle Camere di Commercio Italiane all’estero, le quali vantano oltre 20.000 aziende associate.

Durante la mia carriera in Camera di Commercio ho avuto la possibilità di condividere l’esperienza accumulata sul campo nel corso di diversi progetti, come l’apertura della Camera di Commercio Italiana in Malesia, in Indonesia e nel corso del 2018, su richiesta dell’Ambasciata d’Italia in Myanmar, la costituzione della Italian Business Association in Myanmar.

Nell’anno 2014, in coordinamento con Padova Promex, ho collaborato per la firma dell’accordo di collaborazione scientifica tra l'Orto Botanico di Padova ed il Botanical Garden di Singapore.

Motivazione alla candidatura (clicca per leggere)

Con la presente sottopongo la mia candidatura a Consigliere del Consiglio Direttivo dell’Associazione Alumni dell’Università degli Studi di Padova per il triennio 2021 – 2024.
L’Università degli Studi di Padova, mi ha dato la possibilità di creare solidi basi per il mio futuro professionale, di maturare come individuo e di acquisire consapevolezza delle mie capacità, oltre che creare solide amicizie.

L’Università di Padova è sempre stata riconosciuta come un luogo di incontro tra studenti di culture e nazionalità diverse. Lavorare nel rafforzamento del network estero significa anche promuovere l’Università di Padova a studenti stranieri interessati a periodi di formazione in Italia. La promozione dell’Università di Padova a studenti stranieri può portare un vantaggio non solo all’Università ma anche alla città stessa, sia in termini culturali sia in termini economici.

Per questo ritengo doveroso, oltre che motivo di orgoglio personale, candidarmi e portare il mio contributo all’Associazione Alumni dell’Università.

Questo contributo si basa sulla mia esperienza professionale.

Ritengo sia importante lavorare per rafforzare il network Alumni all’estero andando a coinvolgere ex studenti dell’Università di Padova, oggi professionisti affermati e imprenditori, che rappresentando al meglio l’Italia all’estero, possono diventare Ambasciatori della nostra Università ed esempio per gli attuali studenti universitari.

In relazione al settore dell’innovazione e delle startup, credo che l’Associazione Alumni, attraverso il coinvolgimento degli ex studenti dell’Università, possa attivare dei percorsi di coaching per gli studenti con idee innovative o startup che si affacciano per la prima volta al mondo corporate.

In conclusione il mio contributo all’Associazione Alumni si proporrebbe in tre linee di lavoro: rafforzamento dell’Associazione potenziando il network internazionale Alumni, Promozione e branding dell'Università all’estero e una maggiore coesione e collaborazione tra gli ex alunni e gli studenti che si apprestano ad affrontare il mondo del lavoro.


Diego Maragno

Breve biografia (clicca per leggere)

Diego Maragno, nato il 21.05.1977 a Camposampiero e residente a Santa Giustina in Colle (PD), dove è situato anche il luogo di svolgimento della mia attività lavorativa. Sono sposato con Erica e abbiamo due figlie piccole.

Dopo il diploma Universitario conseguito nel 2003 ho continuato il percorso formativo partecipando a corsi di aggiornamento/approfondimento professionale in ambito di diritto del lavoro gestito organizzato dall’Università.

Attualmente svolgo la libera professione come Consulente del Lavoro, iscritto all’albo di Padova e mi occupo di gestione e amministrazione del personale assieme allo staff del mio studio.

Mi occupo inoltre direttamente di formazione, sul tema costo del lavoro, per addetti dell’ufficio personale della aziende e in ambito elaborazione paghe in percorsi legati alle politiche attive.

Svolgo attività associazionista nel mio comune partecipando alla Pro Loco in qualità di segretario da due mandati e per un mandato sono stato vice-presidente dell’Associazione Giovani Consulenti del Lavoro della provincia di Padova.

Motivazione alla candidatura (clicca per leggere)

Mi sono approcciato all’Associazione Alumni poiché ero interessato a continuare i rapporti con l’Università di Padova che tanto mi ha dato dal punto di vista sia umano che professionale. Con l’Associazione ho partecipato per due anni di seguito all’iniziativa rivolta ai giovani che si approcciano all’Università, facendo da testimone per il percorso di studio come consulente del lavoro e da quest’anno sono iscritto come “Mentor” per accompagnare studenti, neolaureati o dottorandi dell’ Ateneo nella costruzione di un progetto di carriera consapevole.

La mia candidatura è per continuare il mio impegno questa volta, se ne avrò l’opportunità, all’interno dell’associazione medesima. Il mio contribuito sarà focalizzato al consolidamento di quanto già costruito e allo sviluppo in di nuovi ambiti di intervento


Alessandro Mistretta

Breve biografia (clicca per leggere)

Proattivo, creativo e determinato.

Alessandro Mistretta nasce a Verona, terzo di quattro fratelli, classe 1991.

Vive nella città scaligera fino ai 18 anni, dove aiuta a far nascere Fasana - associazione culturale per la realizzazione di eventi ludici rivolti a coetanei tra i 18 e i 24 anni.

Si trasferisce a Padova per studiare Ingegneria dell’Energia (triennale) ed Ingegneria Elettrica (magistrale).

La passione per nuove esperienze e per l’estero lo portano a vivere l’epifania dell’Erasmus presso Siviglia (Spagna) e, successivamente, a realizzare la tesi magistrale in Ohio (USA) presso la sede di una multinazionale cliente dello Spin-off universitario presso cui lavora, concludendo a pieni voti gli studi magistrali nel 2015.

Il crescente interesse per l’imprenditorialità lo porta a conseguire nel 2016 il Master in Business Administration presso CDI Italia - un MBA merit-based rivolto a giovani con background in discipline STEM con lezioni tra Torino, Monaco, Parigi ed esperienza lavorativa presso CDI Labs - una startup attiva nel mondo dell’Open Innovation.

Dopo una parentesi di oltre 2 mesi in solitaria da backpacker in Sud America, nel 2017 inizia l’avventura lavorativa con lo startup di UniSMART Padova Enterprise SRL - allora incubata presso lo Start Cube con un organico di 4 dipendenti.

Attualmente ricopre il ruolo di Head of Tech Transfer & Innovation presso UniSMART - Fondazione Università di Padova - promuovendo il Trasferimento Tecnologico e l’Open Innovation generando ed attivando progettualità ed iniziative a cavallo tra mondo industriale ed accademico, coinvolgendo manager, imprenditori, ricercatori e giovani talenti.

Appassionato di viaggi, fotografia, filosofia e storia.

Motivazione alla candidatura (clicca per leggere)

Il motivo principale che spinge a candidarmi è il desiderio di contribuire a creare impatto sul Sistema Università - Alumni - Società, contribuendo a delineare linee strategiche e specifiche iniziative volte a valorizzare l’identità, le esperienze e le conseguenti potenzialità degli Alumni di un Ateneo alla vigilia dei suoi 800 anni dalla fondazione.

Per contribuire al raggiungimento degli obiettivi intendo mettere a disposizione dell’Associazione Alumni:

  • la relativamente fresca esperienza da studente ed Erasmus, cittadino di Padova e del Mondo;
  • la razionalità ingegneristica combinata alla visione manageriale;
  • le competenze maturate in ambito Startup, Spin-off e, più in generale, Open Innovation;
  • la visione e le sinergie derivanti dall’esperienza presso UniSMART - Fondazione Università di Padova
  • la propositività derivante dall’ingenua irriverenza di chi ha 30 anni.

Laura Radaelli

Breve biografia (clicca per leggere)

Sono nata e cresciuta a Padova, dove ho svolto l'intero percorso universitario, nel 2010 ho conseguito la laurea triennale in Economia Aziendale e due anni dopo la laurea magistrale in Economia e Direzione Aziendale. Durante il mio percorso di studi ho svolto l'Erasmus a Lille e lo ISPM in Michigan. Nel 2013 sono entrata in KPMG come auditor e per cinque anni ho seguito la revisione legale secondo principi contabili nazionali e internazionali di diverse aziende soprattutto nel settore della moda, lusso e automotive. Dal 2018 lavoro in Prestige Italia, azienda produttrice di selle e finimenti per cavalli in cui ricopro la posizione di internal audit e controlling manager.

Motivazione alla candidatura (clicca per leggere)

Durante la laurea magistrale ho ricoperto la carica di presidente di ALEP, l'Associazione Alumni di Economia. Il nostro obiettivo era quello di creare un network tra gli Alumni, partendo dagli studenti degli ultimi anni e di avvicinare le imprese all'università. La motivazione che mi spinge a presentare la mia candidatura è la stessa di anni fa con una maggior consapevolezza del mondo del lavoro e dell'importanza del suo legame con il mondo universitario.


Lucia Ruggeri

Breve biografia (clicca per leggere)

Nata a Valdobbiadene (TV) nel 1962, dopo la maturità scientifica mi sono trasferita a Padova per frequentare l’Università, laureandomi in Ingegneria Civile col massimo dei voti nel 1986.

Ho lavorato in uno studio di progettazione industriale e successivamente ho collaborato con la Facoltà di Architettura dello IUAV dal 1992 al 1997 per la didattica di Statica e Scienza delle Costruzioni.

Quest’esperienza di insegnamento all’Università, molto gratificante, ha rafforzato il mio interesse per la didattica di materie scientifiche e ho quindi proseguito il percorso, nel frattempo iniziato, di docente di Matematica nella Scuola Secondaria di 2° grado, di ruolo dal 1993 e tuttora in servizio.

La mia indole, curiosa e aperta a una visione più ampia della realtà, mi ha poi portato ad interessarmi alla dimensione internazionale dell'educazione. Dopo alcune esperienze nei progetti Comenius dell’UE per le scuole, ho ottenuto un contratto di consulenza con l'UNESCO-B.I.E. di Ginevra per un progetto sull’istruzione nei Paesi dell'area mediterranea; in seguito, ho collaborato anche con European School Network (agenzia dell’UE di Bruxelles) in occasione dell'allargamento dell’UE del 2003. Ho inoltre scritto alcuni articoli su progetti educativi per ITERonline, rivista di educazione edita da Treccani.

Mossa dall’interesse verso i diversi ambiti del sapere e la divulgazione delle idee, mi sono poi avvicinata alla comunicazione, frequentando un corso biennale di giornalismo. Dal 2014 faccio parte del team che organizza, su licenza americana TED, gli eventi TEDxPadova, con il patrocinio di UniPd. Sono stata promotrice della partnership tra Alumni e TEDxPadova. Mi sono sempre sentita vicina all’Università di Padova, sia come istituzione sia come fondamentale luogo formativo e ho perciò partecipato, nel 2018, alla Call for Ideas per progetti con cui celebrare gli 800 anni dell’Ateneo. Il mio progetto “Otto100-Ambasciatrici di UniPd“ è risultato il vincitore, tra oltre 100 proposte, ed è stato avviato nel corrente anno accademico.

Motivazione alla candidatura (clicca per leggere)

Ho seguito costantemente le attività di Alumni, fin dall’ evento di lancio nel 2015. Sono motivata a dare, se sarà possibile, un contributo all’Associazione dall’interno poiché ritengo molto importante sia il ruolo che essa già ha, sia le sue future potenzialità. L’Associazione, infatti, connette una “rete di persone” - come recita il suo claim - molto estesa, diversificata in vari settori, e qualificata. Tutto ciò, in un'epoca in cui fare network in modo costruttivo è sempre più strategico, costituisce un prezioso patrimonio da mettere al servizio di una comunità più ampia.

Con l’esperienza maturata nell’ambito degli eventi culturali e il mio interesse per attività pluridisciplinari, ritengo di poter dare un contributo all’ideazione di progetti ed iniziative nuovi che rendano Alumni ancor più visibile e attrattiva. Credo che un aspetto interessante, da sviluppare ulteriormente, sia quello dei Chapter internazionali, che si prestano anche, per esempio, all'ideazione di viaggi culturali riservati agli iscritti.


Roberto Santolamazza

Breve biografia (clicca per leggere)

Roberto Santolamazza ha svolto un Master (MBA) con specializzazione in Car Engineering, e ha una Laurea Magistrale in Ingegneria Elettronica (specializzazione Automazione Industriale e Robotica) presso la Università di Padova. Prima di entrare in t2i – trasferimento tecnologico e innovazione, Roberto ha diretto una agenzia per l’innovazione, Treviso Tecnologia, e lavorato per alcuni anni nella prima società globale di consulenza di direzione, Accenture. Prima di questa esperienza ha lavorato per una famosa azienda automotive italiana, Ferrari SpA, e presso l’European Technical Center di una delle principali multinazionali giapponesi dell’elettronica, in Olanda, Omron Corporation, come Visiting Fellow e Researcher.

È professore a contratto di Economia della Innovazione e dello Sviluppo Economico alla Università Ca' Foscari di Venezia.

Attualmente è Direttore Generale di t2i – trasferimento tecnologico e innovazione.

Motivazione alla candidatura (clicca per leggere)

Sono profondamente convinto che la creazione di una community orientata a valori e interessi di sviluppo della conoscenza sul territorio sia un elemento di grande importanza per la crescita economica, sociale e culturale di tutta la società. E che l'università ne sia il baricentro imprescindibile. Penso che sia un ingrediente essenziale per elevare l'attrattività del nostro territorio verso i giovani talenti e le grandi imprese, vero fattore distintivo per sviluppare una reale economia della conoscenza. Vorrei mettere al servizio della Associazione le mie esperienze e connessioni per contribuire a questa visione.


Ivana Simeone

Breve biografia (clicca per leggere)

Psicologa del lavoro con oltre 20 anni di esperienza nella formazione post graduate, selezione e orientamento professionale. Responsabile dei programmi Master per neolaureati di CUOA Business School. Project manager di programmi formativi e-learning per professionisti ed executive.

Motivazione alla candidatura (clicca per leggere)

Ho partecipato attivamente alla costituzione dell'Associazione Alumni e successivamente ho fatto parte del consiglio direttivo. Credo profondamente nei valori dell'Associazione e vorrei poter continuare a dare il mio contributo per la crescita di questo grande network.

La mia esperienza e il mio background potrebbero essere di aiuto all'associazione in un'ottica di sviluppo di servizi legati all'orientamento, alla carriera professionale o come mentor per i gli associati più giovani.


Nicolò Spiezia

Breve biografia (clicca per leggere)

Il mio percorso come Alumnus dell’Università di Padova ha avuto inizio nel 2006, per poi conseguire la Laurea Magistrale in Ingegneria Civile nel 2011, e proseguire con il Dottorato conclusosi a fine 2014. Durante questi anni, ho avuto l’opportunità di entrare in contatto con altri prestigiosi Atenei internazionali, prima come studente Erasmus presso l’Università di Sheffield (UK), poi come Visiting Researcher presso Stanford University (USA) e infine presso la Santa Clara University (USA), grazie alla borsa Fullbright BEST. Queste esperienze mi hanno permesso non solo di conoscere nuove e dinamiche realtà internazionali, ma anche valutare e apprezzare meglio le potenzialità e le peculiarità di UniPD.

Terminato il mio percorso di studi, sono entrato a far parte di M3E, uno spin-off di UniPD focalizzato nello sviluppo di modelli matematici per l’ingegneria. Questa esperienza lavorativa mi sta permettendo non solo di applicare sul campo tutte le conoscenze scientifiche apprese negli anni, ma anche di entrare in contatto con le realtà aziendali più innovative e virtuose, sia in Italia che all’estero. Infine, dal Dicembre 2020 ne sono diventato Amministratore Delegato: questo nuovo ruolo e questa nuova sfida mi stanno spingendo ulteriormente ad avere una visione non solo tecnico-scientifica dei problemi, ma anche di impatto economico ed organizzativo.

Motivazione alla candidatura (clicca per leggere)

Il mio primo contatto con l’Associazione Alumni risale al Febbraio 2018, quando ho ideato e dato avvio al Chapter “Almuni UniPD - San Francisco e Bay Area”. È stata un’esperienza entusiasmante, che da un lato mi ha fatto conoscere meglio la missione e la visione dell’Associazione, e dall’altro mi ha permesso di collaborare a stretto contatto con lo staff organizzativo. Ho scoperto una realtà davvero interessante e attiva. Sono stato soprattutto positivamente sorpreso dalla concretezza, dalla prontezza e dall’operatività di tutte le persone che lavorano per l’Associazione.

Sulla spinta di questo primo contatto, ho fatto parte nello scorso triennio del Consiglio Direttivo, dando il mio contributo allo sviluppo dell’Associazione. Da un lato ho portato avanti e supportato la crescita del Chapter "Almuni UniPD - San Francisco e Bay Area", che è diventato un soggetto stabile e robusto (con tanto di Statuto ed entità giuridica Not-for-profit ufficialmente registrata in USA). Dall’altro ho contribuito all’organizzazione e promozione di diverse attività qui a Padova, quali ad esempio Aspettando Alumni, Premio Levi-Civita, Premio Luca Ometto, Alumni Around the World, Voci dalla West Coast.

Alla luce della mia esperienza e del percorso avuto finora, mi piacerebbe poter continuare a portare il mio contributo come Alumnus, cercando di contribuire alla crescita di questa Associazione. Mi piacerebbe mettere a disposizione la mia esperienza in ambito “Trasferimento Tecnologico” per favorire un sempre miglior rapporto tra ricerca e innovazione, e la mia esperienza in ambito “Chapter territoriali”, per promuovere reti di Alumni e Alumnae sempre più internazionali.


Gaya Spolverato

Breve biografia (clicca per leggere)

Sono nata e cresciuta a Padova, dove mi sono laureata in Medicina e Chirurgia nel 2010. Mi sono specializzata in Chirurgia Generale a Verona nel 2017. Sono stata International Medical Student al Memorial Sloan Kettering Cancer Center di New York nel 2010, Research Fellow in Surgical Oncology alla Johns Hopkins di Baltimora dal 2013 al 2015 e International Clinical Fellow in Surgical Oncology al Memorial Sloan Kettering Cancer Center dal 2017 al 2018. Sono da poco tornata in Italia come Ricercatore all’Università di Padova e come Dirigente Medico in Chirurgia presso l’Azienda Ospedaliera di Padova. Sono una chirurga oncologa con un particolare interesse nella chirurgia gastrointestinal e del retroperitoneo. Nel 2015 ho fondato Women In Surgery Italia, associazione che vuole unire e rappresentare le chirurghe in Italia e nel mondo.

Motivazione alla candidatura (clicca per leggere)

Alumni è stata la mia strada verso casa.

Ho conosciuto Alumni nel 2017-2018 a New York. Ero international fellow in surgical oncology presso il Memorial Sloan Kettering Cancer Center di New York, era l’ennesimo anno lontana da casa, lontana da Padova e dalla mia Università. Alumni è stata per me fonte di contatti, di iniziative e di cultura.

Tornata in Italia nel 2018 come Ricercatrice presso il Dipartimento di Scienze Chirurgiche Oncologiche e Gastroenterologiche, Alumni mi ha premiata con la menzione speciale Lucrezia Cornaro Piscopia per l’dea e la perseveranza di aver creato Women In Surgery Italia, l’associazione delle chirurghe italiane, che promuove l’empowerment femminile in un settore storicamente maschile.

Credo profondamente nel valore di Alumni che si esplica nella forza dei numeri e nelle infinite possibilità che nascono dall’unione di figure professionali diverse. Il network e l’esaltazione della diversità sono e saranno il motore di iniziative sempre nuove ed inclusive.

Sono molto fortunata di poter essere qui oggi, all’Università di Padova, come docente, come chirurga, e come ricercatrice. Spero di entrare attivamente nella famiglia di Alumni come rappresentante della Facoltà di Medicina, come ricercatrice internazionale e come professionista che cerca di interpretare la voce delle colleghe sui temi della parità e dell'uguaglianza. Spero di poter contribuire ad Alumni con il mio ricco background, con le mie peculiari esperienze, con il mio indomabile ottimismo e la mia irreprensibile sete di conoscenza.


Cristina Toso

Breve biografia (clicca per leggere)

Ho iniziato a lavorare in Università il 15 gennaio 1990, mi sono laureata Magistrale (vecchio ordinamento) in Storia del Teatro e dello Spettacolo il 1 luglio 2005, ho completato il master di 1° livello in Regolazione Politica dello Sviluppo Locale il 31 dicembre 2006, sto completando la seconda laurea in Comunicazione e sto frequentando il Corso di Alta Formazione sulle Fake news per giornalisti. Sono stata Consigliere Comunale di Padova dal 2009 al 2014. Sono Ambasciatrice di Pace dell'Universal Peace Federation (U.P.F.) accreditata ONU, Madrina dell'Associazione Marinai d'Italia - sez. di Padova e Presidente di Atelier delle Idee dal 2015.

Motivazione alla candidatura (clicca per leggere)

L'Università degli Studi di Padova per me è come una Mamma: desideravo frequentarla, ho studiato in essa e oggi lavoro in essa e continuo a studiare in essa per l'Alta Formazione. È una modalità per restituire una parte di quanto ho ricevuto.


Carlo Valente

Breve biografia (clicca per leggere)

Nato a Vicenza il 19.03.1964, si trasferisce poi a Torino dove consegue la Maturità Classica per poi rientrare a Vicenza con la Famiglia e laurearsi a Padova in Scienze Politiche e poi specializzarsi con un Master in Comunicazione Aziendale a Venezia Ca' Foscari. Esperto in Editoria e Marketing è iscritto all'Ordine dei Giornalisti da oltre 30 anni, editore on line dal 1996 appassionato di motori e mobilità elettrica. Sposato con due figli.

Motivazione alla candidatura (clicca per leggere)

Ho ricevuto molto dall'Università e mi sembra corretto offrire le esperienze raccolte nel corso della vita professionale con particolare attenzione verso la promozione, il marketing associativo e la comunicazione nonchè relazioni esterne e stampa.


Isabella Zotti Minici

Breve biografia (clicca per leggere)

Dopo essermi laureata con il massimo dei voti, ho iniziato a scrivere per diverse testate locali e nazionali, diventando giornalista iscritta all’Ordine del Veneto dal 1983. Per seguire la famiglia ho tuttavia scelto d’insegnare negli istituti superiori e all’università, diventando anche preside incaricato. Per vent’anni sono stata quindi dirigente, Capo Ufficio Stampa e Capo di Gabinetto in Provincia di Padova, e attualmente sono tornata alla mia prima, grandissima passione, scrivere, svolgendo l’attività di giornalista libero professionista. Sono inoltre autrice di numerose pubblicazioni e libri.

Motivazione alla candidatura (clicca per leggere)

L’orgoglio di aver studiato ed essermi laureata all'Università degli Studi di Padova non mi ha mai abbandonata, ed oggi sono ancora orgogliosa di far parte di una comunità prestigiosa, conosciuta in tutto il mondo. Se dovessi venire rieletta, mi piacerebbe continuare a portare la mia esperienza agli Alumni per rendere ancora più numerosa e forte un’associazione, che merita di essere sempre più conosciuta.

Condividi