fbpx
Le soluzioni alternative alle controversie giudiziali in ambito bancario e finanziario: conoscere per tutelarsi

- 30 Settembre 2020 - 17:00

Le soluzioni alternative alle controversie giudiziali in ambito bancario e finanziario: conoscere per tutelarsi

L’Associazione Alumni dell’Università di Padova, organizza un ciclo di incontri nell’ambito dell’iniziativa “Il futuro conta” della Regione Veneto, per fornire ai più giovani strumenti utili alla comprensione del mondo dell’economia e della finanza e attivare un percorso di cittadinanza consapevole.

L’Educazione Finanziaria offre l’opportunità di acquisire maggiore consapevolezza del valore del denaro e di responsabilità sociale per scelte più opportune. Grazie ad un percorso informativo e divulgativo, i cittadini, quali consumatori, risparmiatori e investitori, possono imparare a muoversi agevolmente tra i meccanismi alla base dei processi economici che regolano l’intera vita economica e sociale.


Può capitare, anche se ci auguriamo di no, che sorgano problematiche nel rapporto con la propria banca. Molti pensano che la via giudiziaria sia l’unica opzione per affrontare una controversia, quando invece sono diversi i metodi alternativi al Tribunale che possono essere impiegati per ricomporre la lite: metodi il cui successo è tanto maggiore quanto più è approfondita la loro conoscenza. Per questo, ci occuperemo di introdurre gli istituti dell’Arbitro Bancario Finanziario e della Mediazione per le liti bancarie e finanziarie, per permettere a chiunque di essere pronto, con tutte le opzioni sul tavolo, anche alle situazioni meno felici.

Erika Cacciatore, avvocata, esperta nella gestione legale dei contenziosi bancari e finanziari

Ci spiegherà le caratteristiche essenziali dei vari metodi di composizione delle controversie che possono insorgere con un Istituto di Credito

Raffaella Pinto, avvocata, funzionaria della Banca d’Italia nel coordinamento dell’attività dell’Arbitro Bancario Finanziario

Ci spiegherà la funzione dello strumento di risoluzione stragiudiziale delle controversie nell’attuale sistema di tutele del cliente bancario

Massimo Vaccari, giudice del Tribunale di Verona

Ci spiegherà presupposti, struttura, procedimento, aspetti di maggior favore e snodi più problematici dell’istituto della mediazione

 

Il Programma

Ore 17.00 | Francesco Zen, Università di Padova, Responsabile Scientifico del progetto di educazione finanziaria Il Futuro Conta promosso dalla Regione Veneto

Introduzione

Ore: 17.15 | Erika Cacciatore, avvocato in Treviso e in Padova

• Gli strumenti a disposizione per il componimento stragiudiziale di controversie bancarie e finanziarie

Le liti con gli istituti di Credito possono comporsi anche in via stragiudiziale, così abbattendo costi, lungaggini ed alea del giudizio. L’eterogeneità dei rimedi a disposizione (l’accordo stragiudiziale irrituale, i sistemi A.D.R., la mediazione, il ricorso all’ABF, il ricorso all’ACF, l’arbitrato) impone di conoscerne gli elementi essenziali per sapersi orientarsi nella loro scelta.

Ore 17.40 | Raffaella Pinto, Banca d’Italia, Dipartimento Tutela della Clientela ed Educazione Finanziaria, Servizio Tutela individuale dei clienti, Divisione Arbitro Bancario Finanziario

• L’Arbitro Bancario Finanziario quale strumento sostitutivo e complementare rispetto alla giustizia ordinaria per la soluzione delle controversie bancarie e finanziarie

L’Arbitro Bancario è uno strumento economico, rapido, efficace ed imparziale, di rilevanza fondamentale nell’attuale sistema di tutele della clientela bancaria. Si presenta, infatti, come un rimedio sostitutivo rispetto alla giustizia ordinaria, di cui è condizione di procedibilità al pari della mediazione, che spesso consente di accedere ad una giustizia sostanziale laddove i costi di un procedimento in Tribunale sarebbero invece preclusivi; è anche un rimedio complementare perché si affianca alla giustizia ordinaria nel produrre orientamenti che spesso vengono ripresi dagli stessi giudici.

Ore 18.20 | Massimo Vaccari, giudice del Tribunale di Verona e componente della struttura didattica della Corte di Appello di Venezia presso la Scuola Superiore della Magistratura

• La mediazione obbligatoria nella materia bancaria e finanziaria: Riflessioni sostanziali e riflessioni processuali

L’istituto della mediazione, proprio perché obbligatoria ex lege per alcune controversie, richiede una sua scrupolosa conoscenza, per evitare di incappare in errori procedurali e per beneficiare, invece, dei vantaggi che presenta. La disanima delle caratteristiche salienti di questo rimedio ne consente la sua esatta applicazione e ne valorizza la funzione positiva.

L’incontro si è concluso

L’incontro, gratuito e aperto a tutti, si è concluso alle ore 19.00 del giorno 30 settembre 2020.

Condividi