Meet Your Future: terzo appuntamento a Psicologia

3 Aprile 2019 Associazione Alumni_editor Categories Interviste Giurisprudenza, news

Lunedì 1 Aprile 2019 nelle aule dell’Ex Fiat della Scuola di Psicologia si è svolto il terzo incontro di Meet your Future a Psicologia, ciclo di appuntamenti ideato e organizzato dall’Associazione Alumni dell’Università degli Studi di Padova per portare in aula le esperienze formative e professionali degli Alumni dell’Ateneo Patavino.

In chiusura del ciclo di incontri, iniziato il 12 dicembre nelle aule di psicologia e proseguito il 4 marzo nelle aule dell’Ex Fiat, gli studenti hanno avuto modo di ascoltare la preziosa testimonianza di tre Alumni: Sacha Bonetto, Psicologo del lavoro e delle organizzazioni, Partner presso Studio Bicego S.r.l., Federico Dalla Rosa, Psicologo del lavoro e formatore, e Lisa Putignano, HR Manager presso Carraro SpA.

Io da grande voglio fare questo lavoro!

Queste le parole di Lisa Putignano al primo approccio con la Psicologia, al momento di dover scegliere l’indirizzo da intraprendere alle scuole superiori. Riguardo al proprio lavoro di selezione del personale, la Putignano sottolinea come questo non sia solamente il trovare la persona giusta, ma saper anche creare un match tra le caratteristiche del nuovo assunto e il contesto lavorativo di pertinenza.

L’importanza del tirocinio formativo

Per Sacha Bonetto un punto chiave è stato la scelta del tirocinio post-lauream, dal momento che la struttura che l’ha ospitato per quel periodo è poi diventata il suo luogo di impiego, e lo conta oggi tra i propri soci. Bonetto definisce il proprio percorso come stabile, ricordando come si sia avviato con il desiderio “di mescolare una componente trasversale umana ad un elemento numerico e socio-economico”. Lo stesso sottolinea inoltre come anche le materie scientifiche possano avere una propria importanza all’interno delle facoltà umanistiche come la Psicologia, diventando fondamentale nel momento in cui si tratta di prendere decisioni e dare valutazioni.

Bonetto rivolge poi un accorato invito agli studenti presenti in aula, quello di avere la disponibilità di costruire le cose insieme e di accettare a volte anche dei “no”, perché “L’umiltà aiuta”.

“La formazione non è lezione frontale; il formatore è allenatore”

Il ruolo del formatore è quello di preparare ad affrontare il mercato del lavoro: e il metodo utilizzato da Federico Dalla Rosa è fuori dagli schemi. Per trasmettere i propri contenuti Dalla Rosa utilizza delle vignette, affermando che il formatore debba imparare anche ad essere intrattenitore: “Quando hai dei professionisti di fronte la vignetta aiuta.”

All’Università Dalla Rosa ha fatto tesoro del metodo scientifico: “Più utilizzate la scienza e il metodo scientifico nel vostro lavoro, più vi distinguete dagli altri.” Agli studenti consiglia poi di valorizzare le proprie capacità ed affrontare i propri limiti, ricordando loro che

Nel campo della formazione quando si ha finito di studiare all’Università, si comincia a studiare veramente

Come completare quindi la propria preparazione universitaria? Dagli spunti offerti dalle domande degli studenti, ognuno degli Alumni ha potuto indicare come la curiosità, l’approfondimento personale e l’esperienza sul campo abbiamo permesso loro di raggiungere una competenza completa nel proprio ambito lavorativo. Come ha sottolineato la Dott.ssa Putignano: “Un grande sbaglio sarebbe non avere letteralmente l’esigenza di approfondire le cose”.

 

Articoli che potrebbero interessarti:

Meet Your Future: II appuntamento a Psicologia | 04-03-2019

Meet Your future a Psicologia | 12-12-2018

Meet Your Future | Il Progetto

 

 

Condividi