fbpx

Premio di studio "Giancarlo Zotti"

 

Il Premio deve il suo nome al Professor Giancarlo Zotti, laureato all'Università di Padova in Medicina e Chirurgia, nonché in Filosofia. Docente a Contratto per 10 Anni nel corso di Perfezionamento di Medicina Interna, è stato primario della Divisione Medica dell’Ospedale civile di Padova, Presidente del Collegio dei Primari dell’Azienda Ospedaliera – Università di Padova e Presidente dell’Ordine dei Medici Chirurghi e Odontoiatri di Padova. Oltre all'impegno professionale, Zotti è stato anche un esempio di impegno civico: ottiene infatti la carica di consigliere comunale a Padova tra il 1982 e il 1987, nonché di presidente del parlamentino di Palazzo Moroni dal 2001 al 2004.

La Famiglia Zotti, con la propria donazione e con il sostegno esterno di Corvallis Holding S.p.A., ha quindi deciso di istituire il Premio in sua memoria.

L’Associazione Alumni dell’Università di Padova si occupa da sempre di premiare il lavoro di qualità di studenti e studentesse, nonché di professionisti e professioniste non più studenti. Premiare le eccellenze della ricerca in ambito medico non solo permette il sostegno ai membri meritevoli della nostra Community, ma anche di stimolare il lavoro di sviluppo in quei campi, destinati a tutelare e salvaguardare la salute.

 

Per quanto riguarda il tema, verrà valutato da un lato il curriculum della candidata o candidato; dall'altro il lavoro di ricerca, di carattere originale e dai risvolti applicativi rilevanti almeno a livello nazionale, in merito alle malattie cardiovascolari, in particolare trombotiche ed emorragiche.

Per quanto concerne i destinatari, il premio è riservato a studiose e studiosi che:

  • abbiano conseguito presso la Scuola di Medicina e Chirurgia dell'Università di Padova un titolo di Laurea Magistrale o Magistrale a Ciclo Unico;
  • non abbiano compiuto il 41esimo anno di età alla pubblicazione del bando.

L'importo del Premio è di 2500 €.

La domanda di partecipazione al concorso deve essere presentata entro il termine perentorio del 31 luglio 2019.

La domanda dovrà essere trasmessa via PEC o posta elettronica, secondo le specifiche modalità descritte nel bando.


Per visionare il bando del Premio, clicca il pulsante qui sotto

 

 

 


 

Leggi di più sulle edizioni del bando

 


Per visionare il bando del Premio, clicca il pulsante qui sotto

 

Condividi